2016? Ritornano i ponti: con 7 giorni di ferie a casa per un mese

Settimane lavorative brevi. E tante possibilità di riposi aggiuntivi grazie  a «incroci» che consentono weekend lunghi organizzandosi per tempo

 
 
 
  

Con l'arrivo di ogni nuovo anno ci piace dare uno sguardo al calendario per vedere quali sono i ponti e le possibilità di viaggiare per staccare un po' la spina dalla quotidianità. Ad una prima occhiata, si può subito notare come il 2016 sia un'annata particolarmente favorevole per i ponti. L'inizio non poteva essere dei migliori: si possono avere, infatti, fino a 10 giorni di vacanza, da venerdì 1 gennaio a domenica 10.
Come sfruttare un'occasione così ghiotta? Si potrebbe organizzare un viaggio in una qualsiasi capitale europea , magari nella zona sud-occidentale , come  la Spagna  per visitare paesi dal clima più gradevole.


A febbraio non ci sono ponti, per cui approfittate durante il primo fine settimana per scegliere uno dei tanti carnevali d'Italia. Se siete dei temerari provate con la battaglia delle arance del carnevale d'Ivrea, altrimenti ripiegate su qualcosa di più tradizionale come il carnevale di Putignano, o per i più  nostalgici dell’amarcord  fate una capatina nella città emblema del Carnevale: Venezia

La Pasqua quest'anno cade il 27 marzo e con il lunedì di Pasquetta sono come sempre tre i giorni a disposizione per fare un giro da qualche parte. Nella Parigi dell’est ad esempio, la romantica Budapest dove il clima inizia ad essere più mite e il Danubio vi sorprenderà con la sua imponenza!  Oppure per chi non potrà o non vorrà muoversi a Pasqua, Che ne dite di un giro nella seconda decade di Marzo  nella sempre verde Dublino per i festeggiamenti di San Patrizio?




Il 25 aprile nel 2016 è un lunedì, che legato al fine settimana immediatamente precedente offre altri tre giorni di vacanza. La nostra proposta? Se siete amanti della birra, fate un giro in Belgio per un tour dei birrifici artigianali delle Fiandre. Per chi può aggiungere qualche notte in più il periodo è ottimo per trovare voli convenienti e volare oltre oceano la "grande mela" a costi vantagiosissimi!



Il 1°maggio, festa dei lavoratori, quest'anno cade di domenica, per cui non si viaggia. L'occasione buona però ce la offre il 2 giugno, festa della Repubblica. È un giovedì, dunque facendo il ponte si hanno a disposizione quattro giorni per un viaggio. Che ne dite dell'Olanda? C'è l'intramontabile Amsterdam tra vizi e virtù e, visto il tempo a disposizione, l'occasione è ottima anche per una puntatina nella vicina Alkmaar – la città del formaggio – e i suoi dintorni.

Il solitamente torrido luglio trascorre come sempre senza festività particolari, ma ad agosto – se già non sarete in vacanza – potete approfittare del fatto che Ferragosto è un lunedì. Weekend lungo dunque per fare un giro da qualche parte. È vero, è tutto prenotato e i turisti sono ovunque. Allora organizzatevi in tempo. Provate a veder se c'è qualche località che vi ispira sul Lago di Como o sul Lago di Garda, poi da lì fate sempre presto a spostarvi qualche km e andare a cercare un po' di pace in montagna con qualche sentiero tra i boschi.

Settembre e ottobre offrono generalmente solo i propri fine settimana come possibilità di svago. A settembre, in particolare, si rincorrono in tutta Italia le sagre dei funghi porcini, mentre ad ottobre le sagre delle castagne e quelle del tartufo disegnano la mappa della nostra penisola da nord a sud. Quest'anno però il calendario ha deciso di farci un regalo per la festività di Ognissanti, il 1° novembre: è un martedì, al quale si può legare il ponte con il weekend precedente, per un totale di quattro giorni. Dove andare? Un giro in Portogallo a Lisbona, dove il meteo è solitamente favorevole, dove ci si può perdere dolcemente tra i vicoli dell'Alfama e magari cenare spendendo poco in uno dei tanti ristoranti della capitale portoghese.

A dicembre sono quattro i giorni del ponte per la festa dell'Immacolata: da giovedì 8 dicembre alla domenica. Quale migliore occasione per scegliere uno degli innumerevoli mercatini di Natale che animano il nostro paese per quasi tutto il mese? In alternativa, si può optare anche per quelli oltreconfine, optando ad esempio per i mercatini di Natale in Austria.

Il giorno di Natale nel 2016 è una domenica, per cui chi decidesse di fare tre giorni lontano da casa (dalla vigilia a Santo Stefano) potrebbe provare una delle tante località sciistiche italiane, sperando che le nevicate siano abbondanti sulle piste di Folgaria, Val Gardena, Bormio, Sestriere o in qualunque altro posto decidiate di trasa legare alle festività classiche.

 
 
 
Fonte: corriere della sera/ il turista