DIETRO LE QUINTE DI MSC MERAVIGLIA

La coin cerimony di Msc Meraviglia ai cantieri di St. Nazaire in Francia è stata l’occasione per alzare il velo sulla nuova classe di navi messe in cantiere da Msc.
Una nave smart, che potrà trasportare 5.700 passeggeri, dentro la quale TTG Italia ha potuto curiosare, anche attraverso un’esperienza immersiva di realtà virtuale all’interno del Vitual Reality Center di St. Nazaire, per raccontare cosa di nuovo sarà possibile offrire ai clienti a partire da giugno 2017

Le cabine
La classe Meraviglia disporrà del 75 per cento in più di cabine con balcone. Sempre per quanto riguarda le cabine, la nuova nave offrirà soluzioni modulari “per ospitare famiglie numerose o gruppi – spiega Gianni Onorato, a.d. di Msc Crociere –. Un tema  piuttosto caro alle famiglie numerose, visto  quanto è difficile trovare stanze in hotel o cabine per famiglie con 3 o più bambini. Non solo: la nave accanto alle suite, alcune delle quali dotate di attrezzature sportive direttamente in camera, nascono del cosiddetta ‘duplex’, suite su due piani con letto e bagno sul soppalco e salotto e altro bagno al piano.

La promenade
Il segreto della classe Meraviglia è però la promenade, una passeggiata interna di 96 metri di lunghezza “pensata per ricordare le belle vie centrali delle città italiane” dice Onorato, con negozi e ristoranti (dentro la quale TTG ha passeggiato ‘virtualmente’) e soprattutto con una volta di 480 metri quadrati realizzata con led sulla quale si alterneranno proiezioni naturali, dal cielo stellato di notte al passaggio degli stormi in migrazione durante la giornata. Meraviglia, nell’idea di Msc, è infatti una nave ‘per tutte le stagioni’: da qui la necessità di creare uno spazio chiuso che, anche con avverte condizioni meteo all’esterno, permetta di godersi la crociera”.
 
 
 
 La nave smart
Un prodotto ‘a tutta tecnologia’ grazie alla partnership stretta con Samsung. Si va dalla prenotazione delle attività attraverso il proprio smartphone alla possibilità, nelle boutique, di vedere indossati, attraverso ‘specchi magici’, gli abiti esposti o, dal parrucchiere, di vedere il taglio di capelli e l’acconciatura che si desidera sopra il proprio volto. “Ma le applicazioni tecnologiche . spiega Onorato – saranno utili anche e soprattutto dal punto di vista medico: sarà, infatti, possibile inviare dati e confrontarsi con specialisti a terra, o refertare le radiografie realizzate a bordo. Insomma, offrire un servizio più completo e garantire maggiore sicurezza”.
Inoltre, attraverso la tecnologia Nfc, sarà possibile attraverso la propria cruise card, lo smartphone o il braccialetto, di fare pagamenti a bordo, aprire le porte delle cabine, accedere ad aree riservate della nave e finanche localizzare sempre i propri figli assicurando una maggiore tranquillità ai genitori.
Sulla nave saranno inoltre presenti 300 totem interattivi e due auto di Formula 1 che, attraverso la realtà virtuale, permetteranno non solo di correre come un pilota, ma anche di gareggiare con l’altro campione impegnato nella macchina vicina.

Il lusso e gli spettacoli
Sulla nave verrà ampliato l’Msc Yacht Club, la zona lusso situata a prua, con ingresso riservato e indipendente, che è stato rinnovato con un ampio solarium, un salone privato e un ristorante. Inoltre, la partnership con il Cirque du Soleil ha dato origine a due show esclusivi per ogni nave e alla realizzazione di un’area apposita per gli spettacoli dei ‘circensi’ canadesi, l’Aft Lounge, che permetterà di cenare e nello stesso tempo di godersi lo spettacolo.

La Meraviglia Plus
Altre due nuove navi arriveranno nel 2019 e nel 2020, sempre di classe Meraviglia, ma con alcuni upgrade. Con 15 metri in più di lunghezza e 2.444 cabine, le Meraviglia Plus potranno trasportare fino a 6mila 297 passeggeri. La promenade crescerà fino a 111 metri e soprattutto le navi diventeranno un museo di arte navigante, grazie ad accordi per esporre pezzi provenienti da collezioni private e pubbliche.del 2017.

 
 
 
 
Fonte: TTG Italia
                                                                                                                                                                            articolo di : Cristina Peroglio
 
 Leggi gli altri articoli di ACCADE NEL MONDO...